Setup "sofferto"  

  RSS

Vittorio
(@vittorio)
La vita è troppo breve per sprecarla a usare una coldbox Moderator
Registrato: 1 anno fa
Post: 8
22/01/2018 10:11 pm  

Da neofita, troppo spesso preso dalla "strumentite" e dal voler inseguire un risultato troppe volte oltre la portata, mi sono sempre posto il problema su come poter rendere il più "piacevole" possibile la fase di ripresa. La risposta che mi sono dato è stata: minimizzare il montaggio del setup e fare in modo che, una volta montato, vi possano essere meno problemi possibili dovuti a cavi, cavetti, pesi, ecc. ecc.
Molto spesso vedo immagini di setup che sembrano dei Transformer pronti a mutare da telescopi a robot 🙂
Io ho sempre avuto la fissa della semplificazione e del cercare il modo di rendere le cose "semplici" e veloci da usare e, possibilmente, "multiuso", nel senso di avere magari la possibilità di spostare "pezzi" (camera di ripresa, ecc) da un telescopio all'altro nel modo meno stressante possibile. Ovviamente non sempre le cose sono così facili come sembrano e l'inesperienza comporta tante prove e tanti errori. Per il momento mi sono concentrato sul setup basato sul rifrattore 102/714. L'ultima "trovata" è stata quella di evitare di staccare ogni volta i cavi in modo da guadagnare qualche minuto nel montaggio e smontaggio che, soprattutto con il freddo, non guasta. Prossimo passo, ma da affrontare con calma, il setup basato sul C8.


RispondiQuota
Share: