Astrofili Veneti

Foto dal post di Francesca de Terlizzi ... See MoreSee Less

View on Facebook

Grazie a Gianluigi Gigi Pazienza! ... See MoreSee Less

View on Facebook

ACCADE OGGI....
In foto, l’astronauta John Glenn.

Il 20 Febbraio 1962, missione Mercury-Atlas 6, capsula Friendship 7, con a bordo il primo americano in orbita intorno alla Terra, l’astronauta John Glenn, durata 4 ore 55 minuti.
... See MoreSee Less

View on Facebook

Giuseppe Lo Greco ha condiviso il post di ASTRONOMIA GIUSEPPE LO GRECO nel gruppo: AstrofiliVeneti. ... See MoreSee Less

Inizio e fine transito ombra di Ganimede. Mak 180/2700 Webcam 900n, anno 2011.

View on Facebook

L'ammasso globulare M3 è uno dei più grandi e luminosi della volta celeste. E' situato a una distanza di circa 33.900 anni luce dalla terra ed è formato da circa 500.000 stelle.
Foto scattata con Celestron C9,25 a piena focale, guidato con Skywatcher 70/500 e asi 120mm-s. Canon 700D non modificata 9x120 sec. Nessun filtro.
... See MoreSee Less

View on Facebook

Paolo Mason 🙂 ... See MoreSee Less

View on Facebook

PER NON DIMENTICARLO (DA LEGGERE): "John Dobson"
Chi è stato questo signore?
Ognuno di noi deve essere un Dobson, divulgare l'astronomia per le strade!

"Astronomia da marciapiede"

John L. Dobson (nato a Pechino il 14 settembre 1915; morto a Burbank il 15 gennaio 2014 all'età di 99 anni) è stato un astrofilo statunitense.

È conosciuto principalmente per aver inventato un modello di Telescopio Riflettore Newtoniano di grande apertura, basso costo e facilmente trasportabile, universalmente noto come Dobson.
Meno conosciuta è invece la sua attività di promotore di una presa di coscienza popolare dell'astronomia (nonché le sue visioni poco ortodosse riguardo alla cosmologia) attraverso lezioni pubbliche, comprendenti le sue performance di "astronomia da marciapiede". J. Dobson è anche il fondatore di un gruppo di astrofili, i San Francisco Sidewalk Astronomers.

Vita al Monastero
Da ragazzo, Dobson era un ateo "integralista"; col passare del tempo egli acquisì interesse nell'universo e il suo funzionamento. Si laureò in Chimica a Berkley nel 1943, lavorando presso il laboratorio di Ernest O. Lawrence. Nel 1944 assistette a una conferenza di un Vendant Swami, il quale gli "svelò un mondo che lui non aveva mai visto". Lo stesso anno Dobson si unì al monastero "Vedanta society" a San Francisco, diventando un monaco dell'ordine Ramakrishna. "Una delle responsabilità di John al monastero era riconciliare l'astronomia con gli insegnamenti vedanta. Questo lavoro lo portò a costruire telescopi, portandoli in giro nei pressi del monastero affascinando il vicinato che era solito riunirsi attorno a lui."

Alla fine fu chiesto a John Dobson di scegliere fra la costruzione di telescopi e la permanenza nell'ordine. Decise di smettere di costruire telescopi ma nel 1967, in seguito alle accuse di un altro monaco che aveva fatto rapporto al maestro swami, Dobson fu espulso; tuttavia egli ritiene che la vera ragione dell'espulsione fosse l'incomprensione di alcuni suoi appunti sulla contraddizione fra scienza e vedanta, letti dal maestro swami come un rifiuto della dottrina da parte di Dobson.
... See MoreSee Less

View on Facebook

Cerere.
Foto scattata con Celestron C9.25 a piena focale.
... See MoreSee Less

View on Facebook

Ecco la prima di una serie di incontri che si terranno presso il nostro ritrovo nella sede ARCI di Via Cima Rosetta a Favaro Veneto.
Vi aspettiamo numerosi!!! 👍👍👍
... See MoreSee Less

View on Facebook

In questa zona l' inquinamento e dovuto ai grossi paesi vicini ,
come Porto Tolle , Albarella e tanti altri ma non cè il mega
faro di Porto Marghera voluto al nosto sindaco .
Fotografie scattate a Porto Caleri ieri sera alle 10.00 circa
... See MoreSee Less

View on Facebook