L’astronomia è una scienza aperta a tutti, e il suo studio amatoriale non impone requisiti minimi, nemmeno possedere attrezzature particolari. Imparare a riconoscere le costellazioni, le posizioni dei principali pianeti, conoscere le meccaniche celesti che regolano le fasi lunari, le stagioni, il giorno e la notte, seguire eventi importanti come le eclissi o il passaggio di una cometa luminosa, sono tutte cose possibili anche solo a occhio nudo; con un semplice binocolo (ma sotto un cielo buio) e con l’aiuto di una mappa celeste , è già possibile scorgere migliaia di stelle ed evidenziarne le differenti colorazioni, individuare le principali nebulose diffuse, molti ammassi stellari, stelle doppie, perfino lontane galassie. Con un piccolo telescopio si schiudono nuovi orizzonti per osservazioni appassionanti: la Luna, con centinaia di crateri e imponenti catene montuose, Giove con i suoi principali satelliti, Saturno e il suo maestoso sistema di anelli.

Ed è solo l’inizio…