Ogni settimana viene scelta una immagine realizzata da uno dei nostri associati. L’immagine è accompagnata dalla descrizione del tipo di soggetto e le sue caratteristiche e, inoltre, vengono riportati i dettagli di ripresa (tipo di strumentazione impiegata, n° di pose, ecc.).

L’immagine proposta questa settimana vede come soggetto principale la galassia M101 ed è stata realizzata da Ivan Busso con la collaborazione, per l’elaborazione, di Vittorio Liberti.

La Galassia “Girandola” (nota anche come M 101, o NGC 5457) è una galassia a spirale nella costellazione dell’Orsa Maggiore. La galassia fu scoperta nel 1781 da Charles Messier e da Pierre Méchain. William Herschel fu il primo a osservare delle piccole macchie (che in realtà erano dei frammenti dei bracci a spirale) circondare la galassia.

M101 dista circa 21.000.000 anni luce dalla Terra; da un osservatore a terra è vista esattamente “di faccia”, ma i suoi bracci sono visibili solo con un grande telescopio. Il diametro della galassia è circa 170.000 anni luce, ovvero quasi doppio rispetto al diametro della nostra Galassia.

In condizioni eccellenti, M101 può essere osservata anche con un semplice binocolo; infatti, grazie alla sua estensione e alla sua relativa vicinanza a noi, M101 è una delle galassie più brillanti del cielo.

(fonte Wikipedia)

L’immagine è stata ripresa da un osservatorio remoto di proprietà sito in Toscana e controllato a distanza.

La strumentazione utilizzata è la seguente:

Telescopio: Officina Stellare Rifast 300 f/3.9

Camera di ripresa: Moravian g3-16200

Montatura: Paramount MX